Recensioni paganiniane

Venerdì 22 marzo nel piccolo ed estremamente suggestivo Salone di rappresentanza di Palazzo Tursi, dove si trova custodito il Guarneri del Gesù appartenuto al sommo violinista, la nostra Associazione ha avuto ospite Oleksandr Pushkarenko, giovane violinista ucraino, trasferitosi a Genova per approfondire la prassi esecutiva ed interpretativa paganiniana, perfezionandosi al Conservatorio Niccolò Paganini, sotto la guida del maestro Mario Trabucco (violinista curatore dello strumento di Paganini), e contemporaneamente con Salvatore Accardo all 'Accademia Stauffer di Cremona.

Nell 'ambito di una conferenza-concerto, Pushkarenko ha messo in rilievo doti strumentali assolutamente ragguardevoli, unite ad una perfetta coerenza stilistica, cimentandosi, nella prima parte, con il celebre ciclo di variazioni di Paganini sul tema "Nel cor più non mi sento " dall 'opera La Molinara di Paisiello.

Nella seconda parte Pushkarenko ha proposto in prima assoluta le proprie variazioni "Sol invictus ", sul tema della famosa canzone napolitana di Eduardo Di Capua "O ' sole mio "; questo brano riflette una concezione che lo stesso violinista definisce "percorso pratico paganiniano ", incentrato sullo studio della natura del linguaggio compositivo ed esecutivo di Paganini.

Per quanto riguarda la prassi esecutiva di derivazione paganiniana, Oleksandr Pushkarenko propone un indirizzo molto particolare, le cui caratteristiche distintive sono il rifiuto dell 'utilizzo di mezzi di supporto dello strumento (mentoniera, spalliera), e l?impostazione bassa delle spalle, delle mani e dello stesso strumento; in altre parole, la ricreazione dell 'impostazione esecutiva paganiniana, di cui nelle scuole violinistiche del Novecento e contemporanee non si conoscono esempi. Con questa impostazione Pushkarenko esegue tutto repertorio di alto livello.

Anche il linguaggio compositivo delle Variazioni su "O ' sole mio " è fortemente orientato a quello romantico imposto sulla scena concertistica da Paganini con i Concerti e con i grandi Temi con Variazioni, generi dei quali ha rivoluzionato la fisionomia. Pushkarenko si impone come personalità emergente del mondo violinistico, ed è ora atteso alla prova di grandi concorsi internazionali, per i quali gli porgiamo i più fervidi auguri.

Michele Trenti