#IoRestoaCasa In compagnia di Paganini

Sulla scia delle iniziative istituzionali, anche gli Amici di Paganini offrono un percorso tematico attingendo al loro ricchissimo archivio. Ci auguriamo che possa davvero tenervi compagnia.

Presentazione dell'iniziativa


X sezione
Note introduttive

#IoRestoaCasa In compagnia di Paganini Con la fine del lockdown la nostra rubrica si conclude con un video originale tratto dall’inaugurazione della nona stagione di "Gems a' la Paganini" 2019. Il duo pianistico composto da Clarissa Carafa e Michele Carraro interpreta Rachmaninov – Rapsodia su tema di Paganini per 2 pianoforti.
Se #IoRestoaCasa chiude, Paganini e la musica continuano a tenervi compagni, al mare, in campagna e al lavoro. Parte a giugno un nuovo ciclo di piccoli grandi appuntamenti che lanceremo dal nostro sito per tutti i nostri Amici.


Clarissa Carafa e Michele Carraro (2019)
Rachmaninov – Rapsodia su tema di Paganini per 2 pianoforti


IX sezione
Note introduttive

#IoRestoaCasa In compagnia di Paganini La progressiva ripresa delle attività ci induce a ridurre il numero dei contributi - non certo la qualità! - che proponiamo per il weekend in questo tempo di ritiro. Per ricordare Roberto Grisley, curatore del I volume dell’Epistolario (1810 – 1831), proponiamo la biografia sintetica di Paganini, curata da Grisley stesso nel 2014 per il Dizionario Biografico degli Italiani di Treccani. Nella sezione video un documento che risale al 1965: Ivry Gitlis, virtuoso israeliano e Godwill Ambassador dell’Unesco, esegue con il suo prezioso Stradivari il Concerto n. 1 di Paganini, le grand révolutionnaire du violon come Gitlis dichiara nella breve intervista che apre la clip.

#IoRestoaCasa - nell’ora della solidarietà ci piace riproporre la canzone-filastrocca composta da Gianni Rodari e Sergio Endrigo: Ci vuole un fiore... (però disegnato dai bambini), una versione rockeggiante che i Rezophonic realizzarono a sostegno di AMREF animata dai disegni degli allievi di una prima elementare.



Paganini Niccolò
Voce del Dizionario Biografico degli Italiani - Treccani a cura di R. Grisley (2014)

www.treccani.it/enciclopedia/niccolo-paganini_(Dizionario-Biografico)


Ivry Gillis (1965)
Intervista e estratto dal Concerto n. 1 di N. Paganini


Rezophonic
Ci vuole un fiore… (però disegnato dai bambini) – di S. Endrigo e G. Rodari


VIII sezione
Note introduttive

Ancora un saggio di Niccolò Paganini jr., discendente del Maestro, sull’attività di Paganini a Parma negli ultimi anni della sua vita, come direttore dell’Orchestra Ducale, per la quale stilò un lucidissimo e modernissimo regolamento, che non potè essere applicato a cause delle resistenze di parte dell’orchestra e della corte.
La selezione video di questa settimana propone le esecuzioni di due grandi allievi del Conservatorio Paganini di Genova: la prova finale di Oleksandr Pushkarenko al Premio Paganini 2018, con l’esecuzione del Primo Concerto di Paganini e la registrazione delle “Streghe” di Paganini nella esecuzione dell’allora 14enne Masha Diatchenko, la più giovane violinista ad eseguire in un unico concerto l’integrale dei Capricci di Paganini.

presenta in anteprima il contributo al progetto dell’Ufficio Scolastico Regionale A scuola di Liguria, un breve video per le scuole per raccontare Paganini e il suo tempo.


Niccolò Paganini, La riforma dell’Orchestra Ducale di Parma
Il saggio di Niccolò Paganini jr., musicologo

Scarica il documento in formato PDF


Oleksandr Pushkarenko nella finale del Premio Paganini 2018
N. Paganini – Concerto n.1 di Paganini in re M op. 6


Masha Diatchenko all’Accademia Filarmonica di Verona (2008)
N. Paganini – Le Streghe op. 8


#IoRestoaCasa presenta in anteprima il contributo al progetto dell’Ufficio Scolastico Regionale A scuola di Liguria, un breve video per le scuole per raccontare Paganini e il suo tempo.



VII sezione
Note introduttive

Questa settimana la nostra rubrica si apre con un saggio di Niccolò Paganini, discendente ed omonimo del Maestro, propone sulla figura ed il tempo del suo illustre avo. A seguire una versione interessantissima del celebre Moto perpetuo, in una versione orchestrale eseguita dalla NBC Symphony Orchestra e diretta da Arturo Toscanini: una preziosa testimonianza di un virtuosismo collettivo decisamente all’avanguardia per l’epoca (1938). Infine un brano di Paganini certamente poco noto e comunque eccezionale per la sua produzione: il Couvent du Mont S. Bernard, quasi una sorta di oratorio che ancora una volta mette al centro il violino solista; suggeriamo di seguire con attenzione la parte centrale, in cui il coro dei monaci intona un canto all’alba, seguito da una scena espressa con un linguaggio romantico che anticipa Berlioz. L’esecuzione è tutta genovese: per la Dynamic, fu infatti realizzata dall’Orchestra da Camera di Genova diretta da Antonio Plotino, padre del violinista Giulio, con il Coro Polifonico Januensis diretto da don Luigi Porro.

presenta questa settimana Max & Maestro – Un cartone animato sulla musica classica: Con la collaborazione del Maestro Daniel Baremboim, la serie prodotta dalla Rai con France Télévision e Adr-Hr, è in onda su Rai Gulp e disponibile gratuitamente su Raiplay e racconta ai bambini la storia di Max, un ragazzino di periferia cresciuto tra rap e videogame che sogna di diventare un grande pianista. Maestro (che ha le fattezze dello stesso Baremboim), lo guida nella scoperta della bellezza che la grande musica racchiude, e lo aiuterà a realizzare il suo sogno.


Niccolò Paganini, Eroe romantico
Il saggio di Niccolò Paganini jr., musicologo

Scarica il documento in formato PDF


Arturo Toscanini e la NBC Symphony Orchestra (1938)
N. Paganini – Moto perpetuo, Op. 11, MS 72 (1835)


Orchestra da Camera di Genova diretta da Antonio Plotino con il Coro Polifonico Januensis
N. Paganini Le Couvent Du Mont St.Bernard (1782-1840)



Max & Maestro – Un cartone sulla musica classica Con la collaborazione del Maestro Daniel Baremboim, la serie prodotta dalla Rai con France Télévision e Adr-Hr, va in onda su Rai Gulp ed e disponibile gratuitamente su Raiplay per raccontare ai bambini la storia di Max, un ragazzino di periferia cresciuto tra rap e videogame che sogna di diventare un grande pianista. Maestro (che ha le fattezze dello stesso Baremboim) lo guida nella scoperta della bellezza che la grande musica racchiude e lo aiuterà a realizzare il suo sogno.

https://www.raiplay.it/programmi/maxmaestro
https://www.pianosolo.it/max-maestro-un-cartone-animato-sulla-musica-classica/


VI sezione
Note introduttive

Con la sesta settimana si conclude il saggio di M. Trenti sull’orchestrazione nelle opere di Paganini si chiude la nostra parentesi ‘tecnica’; proponiamo poi il reportage sulla cerimonia con cui la Nippon Music Foundation consegna al Quartetto di Cremona gli strumenti che compongono il ‘quartetto Stradivari’ già posseduto da Paganini. Gli strumenti storici della liuteria cremonese sono i protagonisti della preziosa esecuzione che vi proponiamo questa settimana: il terzo movimento del Quartetto op. 132 di Beethoven per celebrare il 250° anniversario della sua nascita. Per concludere due piacevoli versioni della celebre canzone di M. Ponce “Estrellita”: la versione arrangiata e eseguita da Heifetz per il film They shall have music, che lo vide protagonista (1939) e, nello stesso arrangiamento di Heifetz, l’esecuzione di Mariusz Patyra (ad oggi l’unico violinista polacco vincitore del Premio Paganini – 2001), ospite del nostro Festival nel 2018.

La sezione Paganini per i più piccini presenta questa settimana Paganini a fumetti: un estratto del graphic novel edito da DeFerrari nel 2018. Nel fumetto è il Cannone di Paganini che si anima e racconta la storia, le avventure e le ricchezze di quel geniaccio del suo proprietario fino all’eredità artistica raccolta da Beatles, J. Hendricks, M. Jackson, Madonna.


L’orchestrazione nelle opere di Paganini
Il saggio di Michele Trenti, musicista e compositore - Parte 2/2

Scarica il documento in formato PDF


Quartetto di Cremona con Stradivari di Paganini (2017)
L. v. Beethoven – Quartetto op. 132/III (1805)


Jascha Heifetz
M. Ponce - Estrellita (tratto dal film “They shall have music” (1939)


Mariusz Patyra
M. Ponce - Estrellita (tratto dal film “They shall have music” (1939)




V sezione
Note introduttive

Nella quinta puntata del nostro percorso tematico presentiamo ai nostri Amici la prima sezione di un saggio sull’uso dell’orchestra nelle composizioni di Paganini a cura di Michele Trenti: un tema che può apparire forse troppo tecnico, ma che, espunto dalle parti più difficili, riassume il pensiero compositivo del genio genovese. A seguire Francesca Dego, che lo scorso anno ha suonato il Cannone per il nostro Festival e che qui esegue nel 250° anniversario della nascita di Beethoven la celeberrima Sonata a Kreutzer - oggetto del celebre romanzo di Tolstoj.
Infine è Giovanni Angeleri, tutt’ora ultimo italiano ad essersi aggiudicato il Premio Paganini, a proporre il Carnevale di Venezia, uno dei brani che Paganini prediligeva e che inserì più di frequente nelle proprie esibizioni a partire dal 1829.

La sezione Paganini per i più piccini presenta invece due cartoni musicali tratti dalla Classic Cartoon Compilation di Warner Bros.


L’orchestrazione nelle opere di Paganini
Il saggio di Michele Trenti, musicista e compositore - Parte 1/2

Scarica il documento in formato PDF


Francesca Dego e Francesca Leonardi alla Temple Church di Londra (2018)
L. v. Beethoven – Kreutzer Sonata - Sonata per violino e pianoforte in la maggiore n. 9, op. 47 (1805)


Giovanni Angeleri e l’Orchestra delle Venezie (2015)
Il Carnevale di Venezia, Ms 59: II. Canzonetta e Variazioni


Bugs Bunny e Franz Liszt | Looney Tunes Classic | Rhapsody Rabbit

Tom & Jerry | Face the Music! | Classic Cartoon Compilation | WB Kids


Siamo alla quarta puntata del nostro percorso tematico, che raccoglie sempre maggiori consensi. Anche nella settimana di Pasqua importanti momenti musicali e documenti tratti dal nostro ricchissimo archivio.

Niccolino e il suo violino
Gli esordi di Niccolò Paganini nella sua Genova, in un corto animato realizzato a cura del Ministero dei Beni Culturali per presentare ai bambini la figura del grande violinista.

L’apprendista stregone (P. A. Dukas da Fantasia – Walt Disney)
Un classico per i bambini di ogni età.


IV sezione
Note introduttive

Con la quarta “uscita” si conclude il saggio di Andreas Lange sulla leggendaria tournée europea di Paganini. Seguono poi i link a due video tratti da un concerto che In Mo Yang, fresco vincitore diciottenne del Premio Paganini, eseguì a Palazzo Tursi per gli Amici di Paganini con il Cannone: in programma i Capricci 14 ed 1, e la “Paganiniana” di Nathan Milstein.
Infine una registrazione audio del 1959, dove Salvatore Accardo, anch’egli appena uscito a diciotto anni dalla vittoria del Premio Paganini, propone “I Palpiti”. Documenti di grande significato per gli appassionati di Paganini; buon ascolto (e visione)!


Paganini in pillole - 4 - La storia del Premio Paganini
a cura di R. Iovino e N. Olivieri


La tournée europea di Paganini
Il saggio di Andreas Lange, musicologo berlinese - Parte 4/4

Scarica il documento in formato PDF


Sayaka Shoji e l’Orchesta sinfonica di Bilkent, diretta da Klaus Weise (2009)
F. Mendelssohn – Concerto per violino e orchesta in Mi minore, Op. 64 (1844)


Documenti, scene dal Premio Paganini 2006


III sezione

La tournée europea di Paganini
Il saggio di Andreas Lange, musicologo berlinese - Parte 3/4

Scarica il documento in formato PDF


La casa di Niccolò Paganini abbattuta: filmato originale della demolizione (1970)


Quartetto Paganini - registrazione Dynamic (1986)
N. Paganini – Quartetto n. 9 per archi e chitarra M.S. 36




Paganini in pillole - 3 - Divo e comunicatore
a cura di R. Iovino e N. Olivieri


II sezione
Note introduttive

Con la seconda “puntata” del saggio di A. Lange la tournée di Paganini (1828-34) ci porta in Francia. In Inghilterra e in Irlanda.
Proponiamo poi due “perle” paganinane: il Capriccio n. 24 e le variazioni sul “Cor più non mi sento” eseguiti da Kevin Zhu, allora vincitore diciottenne del Premio Paganini, a Palazzo Ducale il 24 ottobre 2018 per il secondo Paganini Genova Festival.
Infine l’esecuzione audio del Concerto n. 5 di Paganini nella registrazione di Massimo Quarta (ed. Dynamic), che si esibirà il 27 ottobre 2020 in occasione del prossimo Paganini Genova Festival.
Buon ascolto!


La tournée europea di Paganini
Il saggio di Andreas Lange, musicologo berlinese - Parte 2/4

Scarica il documento in formato PDF


Kevin Zhu, neo Premio Paganini al Paganini Genova Festival (2018)
N. Paganini – Capriccio n. 24 M.S. 25


Kevin Zhu, neo Premio Paganini al Paganini Genova Festival (2018)
N. Paganini – Nel cor più non mi sento – variazioni


Massimo Quarta, Premio Paganini 1991
Registrazione Dynamic (2000)

N. Paganini – Concerto n. 5 M.S. 78 per violino e orchestra


Paganini in pillole - 2 - Gli strumenti
a cura di R. Iovino e N. Olivieri


I sezione
Note introduttive

In questa prima uscita proponiamo la prima parte di un interessantissimo saggio che il musicologo berlinese Andreas Lange ha presentato integralmente nel convegno di studi durante lo scorso Paganini Genova Festival: notizie sorprendenti e scoperte inedite sulla leggendaria tournée europea che Paganini realizzò dal 1828 al 1834.
Segue il link a due video tratti dal concerto che In Mo Yang, fresco vincitore diciottenne del Premio Paganini, eseguì a Palazzo Tursi per gli Amici di Paganini con il Cannone: in programma i Capricci 14 ed 1, e la "Paganiniana" di Nathan Milstein.
Infine una preziosa registrazione audio del 1959, in cui Salvatore Accardo, appena diciottenne e fresco di vittoria al Premio Paganini, propone "I palpiti".
Documenti di grande significato per gli appassionati di Paganini; buon ascolto e buona visione!
In chiusura la prima di una serie di video pillole che raccontano curiosità, aneddoti e piccoli pensieri sul grande Niccolò e il suo tempo.


La tournée europea di Paganini
Il saggio di Andreas Lange, musicologo berlinese - Parte 1/4

Scarica il documento in formato PDF


In Mo Yang a Palazzo Tursi con il Cannone (2015)
N. Paganini - Capricci nn.14 e 1 M.S. 25


N. Milstein - Paganiniana


Salvatore Accardo, neo Premio Paganini (1959)
N. Paganini - I palpiti M.S. 77


Paganini in pillole - 1 - Le case
a cura di R. Iovino e N. Olivieri