Eventi

I vent'anni dell'Associazione
Un compleanno da non perdere!

DOMENICA 17 NOVEMBRE ORE 17:00
PALAZZO TURSI (SALONE DI RAPPRESENTANZA)

Era il 1999 quando nello studio del sindaco Giuseppe Pericu veniva formalizzata la nascita dell'Associazione "Amici di Paganini" creata con lo scopo di divulgare la conoscenza del grande artista genovese. In questi vent'anni l'Associazione ha prodotto un numero elevatissimo di concerti, ha organizzato conferenze, convegno, attività didattiche. E da tre anni, in collaborazione con la Regione, il Comune, la Fondazione Teatro Carlo Felice, la Fondazione Hruby e il Conservatorio "N.Paganini" organizza il "Paganini Genova Festival" la cui ultima edizione si è conclusa proprio pochi giorni fa con un notevole successo.

Gli "Amici", dunque compiono vent'anni. E per festeggiare questo importante traguardo è stata organizzata una festa da condividere con tutti gli appassionati di musica classica. L'appuntamento è per domenica 17 novembre prossimo (ore 17) nel Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi. Sarà l'occasione per presentare il libro fresco di stampa "20 anni di impegno per Paganini e la musica" (Termanini editore) a cura di Enrico Volpato per molti anni presidente dell'Associazione ed oggi presidente onorario.

Massimo Pastorelli, critico musicale, addetto stampa della Fondazione Teatro Carlo Felice, coordinerà l'incontro a cui parteciperanno, tra gli altri, con lo stesso Volpato, Giuseppe Pericu, Davide Viziano, le studiose paganiniane Maria Rosa Moretti e Anna Sorrento.

Il violinista Oleksandr Pushkarenko offrirà alcune esecuzioni musicali. Al termine un brindisi con dolcezze musicali. Sarà naturalmente possibile acquistare il volume che costituisce una preziosa testimonianza di una ventennale attività al servizio del più grande violinista di tutti i tempi.

L'ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti.


Visita alla mostra "Paganini rockstar"
6 febbraio 2019

Mercoledì 6 febbraio, ore 17 - Visita alla mostra "Paganini rockstar", Palazzo Ducale Genova, accompagnati da Roberto Iovino e Michele Trenti. Appuntamento ore 16,30 davanti alla biglietteria.